PROGETTO IMPACT SARDEGNA - Quarta Parte - LAVORARE NEL CAMPO DELLA MECCANICA, AGRICOLTURA, GIARDINAGGIO, EDILIZIA

PROGETTO IMPACT SARDEGNA

Riportiamo in questo articolo la quarta parte del contenuto del Manuale Progetto Impact Sardegna realizzato dalla Cooperativa Studio e Progetto 2 di Abbasanta un progetto Europeo finanziato dal Programma Fami. 

LAVORARE NEL CAMPO DELLA MECCANICA

Ci sono molti lavori nel campo della meccanica per autoveicoli, elettricità e impiantistica.

Nel campo degli autoveicoli c’è i lavoro di:

 meccanico,

 elettrotecnico,

 carrozziere,

 gommista

 addetto al recupero di componenti,

 professioni legate alla gestione e smaltimento dei veicoli presso gli “sfasciacarrozze”, chiamati anche “autodemolizioni”.

Per diventare meccanico, puoi frequentare un corso serale presso una scuola superiore, di durata di due o tre anni, oppure un corso presso un ente privato, a pagamento.

A Sassari la scuola superiore IPIA ha corsi serali di meccanica e di elettronica.

Alcune informazioni:

- https://www.corsiprofessionali.top/come-diventare-meccanico-il-mestiere-per-gli-amanti-deimotori/

- https://www.corsiprofessionali.to

- http://www.corsi.sardegna.it

Se vuoi diventare elettricista ed elettrauto (chi si occupa delle parti elettriche ed elettroniche dell’auto)

puoi frequentare un corso serale presso una scuola superiore, di durata di due o tre anni, oppure un corso presso un ente privato, a pagamento. A Sassari la scuola superiore IPIA ha corsi serali per elettricista. Qui alcuni corsi utili :

http://www.esepnordsardegna.it/wp-content/uploads/2017/09/TARIFFE-CORSI.pdf

Se vuoi diventare carrozziere (chi mette a posto le macchine danneggiate dopo incidenti e le vernicia), puoi iniziare come tirocinante e apprendista in una azienda, oppure puoi frequentare un corso serale presso una scuola superiore, di durata di due o tre anni, oppure un corso presso un ente privato, a pagamento o finanziato dalla Regione.

Qui alcuni suggerimenti:

- http://lavoro.excite.it/Come-diventare-carrozziere-G92136.html

- https://www.carrozziericonfartigianato.it

- https://lavoroefinanza.soldionline.it/come-diventare-carrozziere-46318.html#steps_0

Per queste professioni, esistono anche dei corsi di formazione Regionali, della durata di qualche mese, e a volte i partecipanti ricevono un rimborso spese per la partecipazione.

Puoi trovare l’elenco dei corsi in questa pagina:

http://www.comune.sassari.it/formazione/formazione_corsi.htm

Si può lavorare come meccanico, elettricista e idraulico come dipendenti di una ditta, o aprire una propria ditta e diventare imprenditore. Nella scheda “Come aprire una ditta e mettersi in proprio” puoi scoprire come.

E’ possibile imparare il lavoro anche in azienda, iniziando con un tirocinio, oppure direttamente come apprendista. Esiste uno specifico contratto di apprendistato, che dura 3 anni.

I lavori nella meccanica possono essere pericolosi, per questo sul posto di lavoro si devono usare strumenti e abbigliamento adatti:

- Scarpe antinfortunistiche

- Guanti

- Mascherine

- Occhiali

- Cuffie antirumore

- Grembiuli ignifughi

- Maschere per evitare i contatto con agenti chimici

- Caschetti

- Ecc.

Per lavorare nel campo della meccanica, vista la pericolosità del lavoro, sono necessari anche alcuni corsi obbligatori per la sicurezza, come ad esempio quello sui liquidi e sostanze pericolose, corso antincendio, ecc. 

LAVORARE NELL’AGRICOLTURA, GIARDINAGGIO E ALTRI LAVORI “VERDI”

L’agricoltura offre molte possibilità di lavoro, sia nei campi che nelle imprese di trasformazione e servizi.

In Sardegna è possibile trovare lavoro soprattutto stagionalmente, per la vendemmia, la raccolta delle arance, ecc. In Sardegna si coltivano soprattutto: uva, pomodori, arance, riso. Si allevano soprattutto pecore, mucche, maiali e cavalli.

Si può lavorare in agricoltura come operai semplici (es. raccolta della frutta).

Oppure ottenere patentini e qualifiche per l’uso di macchinari (es. trattore, aratro, trebbiatrice, ecc.), oppure si può imparare a svolgere altre attività, come produzione di insaccati, di formaggi, cura dei giardini, direttamente in azienda o facendo dei corsi. Ci sono anche attività molto specifiche e ricercate, come, ad esempio, gli specialisti degli innesti di piante, specialisti per l’uso dei fitofarmaci, potatori, ecc.,

alcune si possono imparare in azienda o attraverso dei corsi, per altre è necessario avere dei patentini e fare degli esami (es. uso fitofarmaci). Ci si può anche specializzare in attività particolari, ad esempio imparando ad ammaestrare gli animali, o diventando fantini, oppure diventare operatore di pet therapy.

È possibile anche mettersi in proprio, aprendo una propria azienda di coltivazione e allevamento, sia per la coltivazione e allevamento, sia per la produzione di alimenti (es. yogurt, formaggio, marmellate, ecc.),

sia in attività come produzione di fiori e piante, giardinaggio, lavoro del legname, ecc. Per avere una propria impresa agricola bisogna avere il patentino di agricoltore autonomo. Si possono anche avere piccole aziende, ad esempio orti o allevamenti di api, e vendere i prodotti direttamente ai consumatori.

Per alcune attività sono necessari speciali corsi e certificati. Puoi chiedere assistenza e consigli alle Agenzie regionali Laore e Agris e ai sindacati agricoli Coldiretti e Confagricoltura.

La Regione Sardegna e il Ministero dell’Agricoltura danno dei finanziamenti per aprire aziende agricole.

In Italia normalmente si viene assunti per lavori in agricoltura con un contratto di lavoro a tempo determinato, con un contratto a chiamata o con i Voucher; è possibile anche essere assunti con un contratto a tempo determinato.

Qui alcuni consigli per trovare lavoro in agricoltura:

- http://informagiovani.comune.trieste.it/lavoro-2/lavoro-stagionale-e-temporaneo/lavorarenellagricoltura-in-italia/

- http://www.progettogiovani.pd.it/lavoro/lavoro-stagionale/lavorare-in-agricoltura/

- http://www.comune.torino.it/torinogiovani/lavoro/lavoro-stagionale-in-agricoltura-italia

Siti per cercare lavoro regolare in agricoltura in Italia:

- http://lavoro.coldiretti.it/Pagine/default.aspx

- http://www.confagricoltura.it/ita/agrijob_elenco.php

- www.openjobmetis.it - area agricoltura, per qualsiasi informazione è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Per i voucher puoi controllare le regole qui: https://www.coldiretti.it/lavoro/via-ai-nuovi-voucher-leistruzioni-luso

!! Attenzione, purtroppo in agricoltura ci sono casi di lavoro in nero e in condizioni di sfruttamento, specialmente nel lavoro di raccolta degli ortaggi e frutta, ma anche nell’allevamento: se ti propongono lavori come raccolta dei pomodori o delle arance, stai attento e verifica bene quali sono le condizioni di lavoro prima di accettare. In Italia un lavoro nei campi senza contratto, senza voucher e con paghe molto basse (meno di 5 euro l’ora) è illegale. I lavoratori hanno sempre diritto a un contratto, a un’assicurazione contro gli infortuni, alle pause durante il lavoro e a condizioni degne (ad esempio, disponibilità di acqua potabile, pause pranzo, ecc.). Se ti propongono un lavoro in cui è compreso l’alloggio, questo deve essere in un edificio adatto, con acqua, elettricità, servizi igienici.

Ricordati che in Italia i lavoratori hanno diritto a licenziarsi e lasciare liberamente un lavoro.

Alcuni articoli sui casi di lavoro in condizioni di sfruttamento:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/05/03/rosarno-niente-e-cambiato-medu-migrantisfruttati-e-contratti-non-registrati-le-istituzioni-hanno-cronicizzato-il-problema/4331296/ 

- http://nuovavenezia.gelocal.it/regione/2018/07/24/news/la-cisl-lancia-l-allarme-caporalato-inveneto-paghe-da-2-5-3-euro-l-ora-1.17091866

- https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/06/02/oro-rosso-linferno-delle-braccianti-delmediterraneo-tra-pomodori-e-violenze-ricatti-e-paghe-da-fame/4392448/

Se hai dubbi su qualche annuncio o su qualche proposta di lavoro, sia di Italiani, che di tuoi connazionali

o altri conoscenti, puoi chiedere un consiglio al Centro per l’Impiego, o all’Ispettorato Nazionale del Lavoro.

Se ti trovi in un lavoro in cui ti sfruttano, ti minacciano, e le condizioni sono pessime, puoi rivolgerti alla

Polizia, ai Carabinieri, ai sindacati, Ispettorato Nazionale del Lavoro.

http://www.adnkronos.com/soldi/economia/2017/07/11/caporalato-fuggiti-rosarno-ora-produconoyogurt-african-style-roma_wXkCS5cpMCO4JVRZ73fqjI.html?refresh_ce

Notizie sull’agricoltura in Italia:

- http://www.sardegnaagricoltura.it

- http://www.agricultura.it/tag/italia/

- https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/202

Per mettersi in proprio:

https://www.aprireazienda.com/come-diventare-coltivatore-diretto-imprenditore-agricolo/

I corsi per l’ottenimento del patentino di agricoltore o per l’uso dei fitofarmaci vengono fatti dalle Province.

Qui le notizie dei corsi della Provincia di Sassari:

- http://www.provincia.sassari.it/it/riconoscimento_iap.wp

- http://www.provincia.sassari.it/it/patentino_fitofarmaci.wp

Alcuni corsi possono essere fatti on line.

Altri lavori in campo agricolo e della cura del verde e dell’ambiente 

Se vuoi diventare un giardiniere, puoi fare un corso professionale, sia presso un ente privato, che un corso regionale (quando sono attivi). Per iniziare, potresti portare il tuo curriculum presso le aziende florovivaiste vicine alla città in cui risiedi, o magari chiedere di fare un tirocinio da loro. 

Qui alcune informazioni: https://www.codiferro.it/la-formazione-necessaria-diventare-giardiniere-mieiconsigli/

Qui alcuni corsi utili per l’utilizzo delle macchine necessarie (es. motosega, tosaerba) a Sassari:

http://www.esepnordsardegna.it/wp-content/uploads/2017/09/TARIFFE-CORSI.pdf

Se vuoi diventare potatore, e poi lavorare in tutta Italia, puoi fare dei corsi specifici. Qui le informazioni per la potatura dell’ulivo: https://www.scuolapotaturaolivo.it/index.php/cosa-facciamo/potatori

Per diventare innestatore, puoi chiedere di fare un tirocinio o collaborare con qualche azienda, o verificare se ci sono dei corsi, chiedendo all’Agenzia Laore o alla Camera di Commercio o Confagricoltura o Coldiretti. Anche alcune associazioni culturali fanno dei corsi sull’innesto e la potatura.

Ci sono anche altre attività legate alle piante coltivate e spontanee, ad esempio la produzione di liquori e infusi per la commercializzazione diretta o da vendere a ristoranti, bar e alberghi, o attraverso negozi di alimentari e souvenir.

I lavori nel campo agricolo e della cura del verde e produzione di alimenti possono essere pericolosi, per questo sul posto di lavoro si devono usare strumenti e abbigliamento adatti (chiamati DPI – Dispositivi di Protezione Individuale):

- Scarpe antinfortunistiche

- Stivali

- Corde e moschettoni di sicurezza se si lavora a grandi altezze

- Guanti

- Mascherine

- Occhiali

- Cuffie antirumore

- Speciali tute e cappelli (ad esempio, se si allevano api)

In caso di lavori con gli alimenti, spesso si devono usare vestiti adatti per preservare l’igiene (es. cuffia per capelli, calzari, ecc.) 

LAVORARE NELL’EDILIZIA

L’edilizia offre molte possibilità di lavoro, sia a livello basico (manovale), e anche in attività più tecniche.

Alcune attività pratiche più specializzate:

- elettricisti

- costruttori di tetti

- carpentieri

- professionisti dell’isolamento termico

- installatori di impianti condizionatori

- gruista

- palista

- stuccatori

- esperti di cartongesso

- idraulico

- piastrellista

- imbianchino

- ….

Ci sono poi professioni che necessitano di in diploma:

- geometra

- esperto in disegno tecnico

- responsabile della sicurezza in cantiere

- esperto nella certificazione energetica

- progettista di impianti

- valutatore del valore degli immobili

- agente immobiliare

- ….

Per iniziare a lavorare nell’edilizia si può cercare un lavoro da manovale, e poi imparare in azienda a svolgere il lavoro, per poi ottenere, dopo minimo due anni di lavoro, una qualifica.

Oppure si possono fare dei corsi per imparare a svolgere una delle professioni più qualificate. Per i corsi e tutte le informazioni puoi rivolgerti alla Scuola Edile di Sassari. La scuola organizza molti corsi, tutto l’anno. http://www.esepnordsardegna.it/eventi/

Se vuoi diventare idraulico, oppure tecnico per gli impianti di riscaldamento, ecc.: puoi fare un corso professionale, sia presso un ente privato, che un corso regionale (quando sono attivi), oppure iniziare a lavorare con qualche idraulico o qualche impresa nel campo della termoidraulica. Per iniziare, potresti portare il tuo curriculum presso le aziende di termoidraulica vicine alla città in cui risiedi, o magari chiedere di fare un tirocinio da loro. Alcune indicazioni: http://www.youcamera.it/come-diventareidraulico/ . Qui alcuni corsi utili:

http://www.esepnordsardegna.it/wp-content/uploads/2017/09/TARIFFE-CORSI.pdf

 

Se vuoi diventare elettricista puoi frequentare un corso serale presso una scuola superiore, di durata di due o tre anni, oppure un corso presso un ente privato, a pagamento. A Sassari la scuola superiore IPIA ha corsi serali per elettricista. Qui alcuni corsi utili :

http://www.esepnordsardegna.it/wp-content/uploads/2017/09/TARIFFE-CORSI.pdf

Gli elettricisti possono specializzarsi nella costruzione di quadri e impianti elettrici industriali o domestici, oppure possono specializzarsi nella costruzione di impianti antifurto e sicurezza, oppure possono svolgere attività di manutenzione (aggiustare gli impianti rotti o gli elettrodomestici rotti) in proprio. 

Altri lavori in edilizia sono quelli relativi agli infissi (finestre, porte, cancelli, ecc.): puoi imparare a lavorare legno , alluminio e ferro. Anche in questo caso, si può entrare nelle aziende come operai semplici e imparare nella pratica, oppure si possono fare dei corsi specifici. Anche in questo caso puoi chiedere informazioni alla Scuola Edile. Alcune notizie sui lavori in edilizia:

http://notizie.lavorareallestero.it/lavorare-in-edilizia-nuove-professioni/

I lavori in edilizia possono essere pericolosi, per questo sul posto di lavoro si devono usare strumenti e abbigliamento adatti (chiamati DPI – Dispositivi di Protezione Individuale):

- Scarpe antinfortunistiche

- Caschetto

- Corde e moschettoni di sicurezza se si lavora a grandi altezze

- Guanti

- Mascherine

- Occhiali

- Cuffie antirumore

- …

Bisogna anche rispettare le regole di sicurezza, e l’azienda deve spiegartele. Normalmente i lavoratori devono fare un corso sulla sicurezza sul lavoro e in azienda deve esserci un responsabile della sicurezza, e un collega a cui puoi chiedere tutte le indicazioni. È possibile che ci sia bisogno di fare alcuni altri corsi sulla sicurezza, come antincendio, uso di sostanze pericolose ed altri per l’uso di specifici strumenti o dispositivi di sicurezza: la maggior parte di questi corsi sarà a carico dell’azienda.

Alcune informazioni: https://www.edilportale.com/news/2016/06/focus/sicurezza-nei-cantieridispositivi-di-protezione-individuale-e-collettiva_52355_67.html

In edilizia si può essere assunti a giornata, a tempo determinato, a chiamata, a tempo indeterminato.

Sono comuni i contratti di apprendistato, che durano 3 anni, per chi sta imparando il mestiere. 

SEGUE LA QUINTA PARTE ---> METTERSI IN PROPRIO: APRIRE UN’AZIENDA O FARE IL LIBERO PROFESSIONISTA <--- 

Fonte: Regione Autonoma della Sardegna 

↑ Annuncio di Lavoro in Sardegna: prima di candidarsi leggere attentamente il testo dell'offerta ed inviare il curriculum solo se in linea con i requisiti richiesti ↑ ↑ Il presente annuncio è rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 ↑
Candidarsi esclusivamente rispettando le informazioni e modalità riportate nell'annuncio, evitare di contattare direttamente l'azienda attraverso modalità diverse da quelle indicate. *L'immagine allegata all'annuncio è puramente indicativa e potrebbe non rappresentare esattamente la figura richiesta. Leggere attentamente la descrizione dell'annuncio per capire l'effettivo lavoro ricercato in quest'offerta.

Gli annunci presenti su questo sito sono estratti dalle offerte di lavoro dei Centri per l'impiego della Sardegna, dalle principali agenzie interinali, portali sul lavoro e direttamente dalle aziende che richiedono la pubblicazione gratuita degli annunci.
*** Attenzione alle truffe *** - Non inviare via mail documenti personali prima di qualsiasi colloquio informativo (ad esclusione delle richieste dei cpi). Limitarsi ad inviare il curriculum (professionalmente è consigliato il formato pdf) e un eventuale lettera di accompagnamento con fotografia a mezzo busto (se richiesta).
La redazione di Sardalavoro.it non e' in nessun modo responsabile sulla selezione del personale e sul contenuto degli annunci forniti dalle aziende.

Ultime Offerte di Lavoro in Sardegna inserite


Sardalavoro.it è un portale sulle offerte di lavoro privato, non gode di finanziamenti pubblici, non ha alcun legame con i centri per l'impiego, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, non si paga l'accesso al sito grazie al fatto che è autofinanziato e sostenuto dalla semplice pubblicità che compare tra gli annunci. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser.

Annunci On Line
Annunci di Lavoro
Offerte di Lavoro in Sardegna Annunci Gratuiti

www.sardanews.it

ASCOLTA RADIO FUSION WEB RADIO SARDA

www.TuttoAUTOricambi.it